fbpx

21 – Giugno 2019

  • 0 Review(s)
  • In stock

Arroganti, autoreferenziali e impuniti, i giornalisti mainstream, dall’alto della loro auto-attribuita superiorità morale, pretendono di dirci come dobbiamo vivere e come dobbiamo pensare. Il tutto con la solita gran faccia tosta. Costoro, infatti, parlano tanto di lotta alle fake news, ma sono gli stessi che ci hanno confezionato le «bufale» degli hacker russi e delle […]

5,00

Descrizione

Arroganti, autoreferenziali e impuniti, i giornalisti mainstream, dall’alto della loro auto-attribuita superiorità morale, pretendono di dirci come dobbiamo vivere e come dobbiamo pensare. Il tutto con la solita gran faccia tosta. Costoro, infatti, parlano tanto di lotta alle fake news, ma sono gli stessi che ci hanno confezionato le «bufale» degli hacker russi e delle bombe chimiche di Assad. Parlano tanto di libertà d’espressione, ma allo stesso tempo fanno di tutto per mettere a tacere la stampa dissidente. Parlano continuamente di indipendenza dei mezzi d’informazione, ma stranamente omettono di dire chi sono i loro padroni (peraltro ben poco disinteressati). Ecco, dopo che costoro hanno processato sommariamente e condannato senz’appello l’«Italia sovranista», adesso il processo glielo facciamo noi. Il nuovo numero del Primato Nazionale, infatti, mette alla sbarra tutto il giornalismo italiano, cioè l’«ultima casta», come l’ha ribattezzato il direttore Adriano Scianca.

Il focus è ricco ed esauriente. Chi finanzia i grandi giornali? A quali interessi rispondono? Quali sono le strategie messe in campo per esercitare la loro influenza sulla società italiana? Quali espedienti utilizzano per far valere il loro dominio pressoché incontrastato? A queste e ad altre domande hanno tentato di dare risposta i nostri collaboratori. Per l’occasione abbiamo anche realizzato un’intervista esclusiva e imperdibile a Massimo Fini, l’intellettuale ribelle che, nella sua lunga carriera, mai si è piegato ai diktat del politicamente corretto.

 

No Tag